CRIPTOVALUTE E FINANZA CREATIVA



Nel corso degli anni le criptovalute sono state considerate una delle opportunità di investimento più profittevoli, divenendo sempre più popolari.

Troverai i nostri esperti ad assisterti per ogni tuo investimento e tutelarti in questo nuovo e fiorente mercato.

Una criptovaluta è un bene digitale progettato per funzionare come mezzo di scambio che utilizza una forte crittografia per garantire transazioni finanziarie, controllare la creazione di unità aggiuntive e verificare il trasferimento di attività.

Un nuovo mezzo di scambio, è nata una valuta digitale, che è diventata un fenomeno globale. Ha scosso il settore finanziario con il nuovo paradigma di come il valore può essere scambiato in mezzi completamente decentralizzati, sicuri e anonimi.

In pochi anni dopo la sua nascita, il Bitcoin ha visto un aumento esponenziale del suo valore, salendo da 1 USD nel 2010 ai quasi 20 mila USD del 2017, arrivando al centro della scena globale e il mondo intero ha dovuto prendere nota e accettare questa escalation tanto che, a Marzo 2018, la parola “criptovaluta” è stata aggiunta al Dizionario Merriam-Webster.

Oltre a Bitcoin, molte sono state le criptovalute che hanno iniziato a emergere, come ad esempio Ether (ETH), che ha spinto in avanti i confini di ciò che una criptovaluta può fare.

L’avvento di Ether ed Ethereum come piattaforma hanno aperto la strada a una nuova generazione di applicazioni basate sui principi di “contratti intelligenti”. Un contratto digitale e decentralizzato per casi d’uso in tutti i settori.

Le criptovalute si sono sicuramente affermate e hanno interrotto il modo in cui possiamo fare affari oggi.

Attualmente ci sono 179 criptovalute elencate.

Tre sono le ragioni principali per cui le criptovalute stanno entrando nel mainstream:

in primo luogo c’è il quadro di base su cui operano, decentralizzato e senza intermediari.

Questo aiuta a risolvere alcune delle inefficienze operative, porta vantaggi in termini di costi e tutte le transazioni sono anonime, veloci e mantenute segrete.

Grazie all’esistenza della rete P2P, che gestisce le transazioni, gli acquisti e le vendite di queste valute non hanno confini geografici.

Ciò significa che le compravendite sono letteralmente senza confini, non si applicano scambi o tassi forex. Un ottimo modo per attraversare i confini senza pagare l’arbitraggio valutario e gli scambi centralizzati.

In secondo luogo, la tecnologia di base – Blockchain, Cryptography e Distributed database / libro mastro.

Blockchain e il framework P2P che consente di creare e registrare transazioni in criptovaluta utilizzando hash unidirezionali e meccanismi di autenticazione.

Ciò consente di completare in totale anonimato nel massimo della privacy le varie transazioni anche se queste sono disponibili ed elencate al pubblico su di un libro mastro.

In terzo luogo, le criptovalute sono un fenomeno sempre più emergente ed attuale, praticamente sono la nuova generazione di applicazioni che sfruttano mezzi innovativi di pagamento e valore di scambio.

Perfino i governi si stanno abbandonando alle proprie valute, come il Venezuela ha aperto la strada al Petro, una criptovaluta sostenuta dalle sue riserve di petrolio e minerali.

Finanza Creativa

Che cos’è la finanza creativa e come funziona? Scopriamo insieme il significato del termine attraverso una definizione operativa. Per finanza creativa s’intende generalmente un insieme di tecniche e manovre finanziarie finalizzate a risolvere in breve tempo eventi complicati o situazioni che appaiono compromesse.

Come funziona la finanza creativa

Sono diverse le strategie creative utilizzate in finanza per risolvere problemi all’apparenza senza soluzione. Si può ad esempio fare ricorso a strumenti finanziari per spezzare e ricomporre un fondo in modo da riconvertirne lo scopo e darne nuova solidità. L’accezione non è però sempre utilizzata in senso positivo. Talvolta è infatti associata anche ad operazioni al limite della legalità e della trasparenza, compiute con lo scopo di celare elementi che a prima vista potrebbero ridurre l’appetibilità di un titolo o di uno strumento finanziario.

La finanza creativa nelle reti commerciali

Talvolta il termine finanza creativa è utilizzato per indicare attività di intermediazione finanziaria finalizzate a vendere strumenti non liquidi  o comunque difficilmente collocabili sul mercato, perché privi di un valore intrinseco. Si tratta di operazioni che espongono l’acquirente ad ingenti rischi di inesigibilità o di perdita, verso le quali è pertanto necessario prestare la massima attenzione.



Cresta Help Chat
Send via WhatsApp